Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare
Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

giovedì 8 marzo 2012

Cupcakes decorati

006

Era da quando ho fatto per la prima volta la pasta di zucchero, ed ho scoperto quanto è divertente lavorarla, che desideravo fare questi tipici dolcetti americani che furoreggiano sul web. Alcuni visti sono dei veri e propri capolavori, ed a me manca letteralmente il tempo per provare a copiarli, ma qualcosa di semplice è veramente a portata di mano di chiunque, anche di come me ha i minuti contati, e non è necessaria neanche una grande manualità considerato che ho usato soprattutto gli stampini appositi e qualche formina piccola da biscotto. Per il resto, giusto un po’ di fantasia e di pazienza, ed il risultato è veramente eclatante.

DSC_0065 (2)

Li ho presentati alla festa della Pentolaccia, di cui parlo qui (ed alla quale magari dedicherò presto un post) e che anche quest’anno è stata molto molto faticosa per noi volontari, ma anche molto bella.

014 016 017

Prima di decidermi ho provato varie ricette… volevo che fossero morbidi, che avessero un cuore cremoso, che resistessero ad un’attesa di almeno 36 ore per potermi organizzare e non arrivare in affanno al giorno della festa. Dopo vari tentativi che non mi hanno soddisfatta, ho leggermente modificato questa ricetta ed il risultato è stato perfetto, come lo volevo. Le decorazioni, fatte la mattina del 25 febbraio dopo aver cotto i cupcakes, hanno retto tranquillamente senza bisogno di stare in frigo (erano troppi, non avevo abbastanza posto) e sono arrivate perfette al tardo pomeriggio del 26 febbraio.

007


La ricetta per circa 24 cupcakes (io ne ho fatte tre dosi!!!):


Ingredienti:
125 gr di burro
200 gr di zucchero
3 uova, 250 gr di farina (ho usato la Mix It DS
2 cucchiaini di lievito istantaneo consentito (uso il Colombo)
1/2 bicchierino di rhum
1 bustina di vanillina consentita


Una crema a scelta per farcire


Un po' di marmellata a scelta.


Procedimento:
Accendere il forno a 180°C
Sciogliere il burro senza farlo bollire (lo faccio nel microonde), versarvi lo zucchero e mescolare bene, poi le uova una alla volta continuando a mescolare. A questo punto versare la farina, la vanillina ed il lievito (con le marche segnalate non ho bisogno di setacciare, non si formano grumi) e far amalgamare bene. All’ultimo versare il rhum e far assorbire bene. Ne risulterà un impasto morbido ma non molle.
Adagiare dei pirottini di carte nello stampo da muffin (servirà a non far deformare i dolcetti durante la cottura, il che  non è necessario se fate delle semplici merendine ma volendoli decorare è importante che siano tutti uguali). Con l’aiuto di due cucchiaini, versare l’impasto nei pirottini riempiendoli solo per metà ed infornare per 10-15 minuti finché i dolcetti saranno ben gonfi e dorati. Sfornare e far raffreddare fuori dallo stampo.
Una volta ben raffreddati, con l’aiuto di una siringa o di un sac-à-poche con beccuccio fine e lungo, farcire con una crema a piacere. Io ho usato della Nutella mescolata con panna montata…… golosa sono nata, golosa morirò!!!


033

Infine le decorazioni con pasta di zucchero, applicate dopo aver spalmato la superficie dei dolcetti con un velo di marmellata. Ho usato la ricetta di sempre, che per comodità di chi legge ricopio qui:

Ingredienti:
450 gr di zucchero a velo (io ho usato quello vanigliato di marca Colombo)
70 gr di miele (ho usato un ottimo millefiori biologico)
6 gr di gelatina in fogli (garantito senza glutine, c’è ancora bisogno di precisarlo?)
30 gr di acqua
16 gr di burro
Procedimento:
Mettere la gelatina a pezzetti nei 30 gr di acqua
Versare lo zucchero a velo nel robot e far girare solo con lo zucchero per togliere eventuali grumi
Sciogliere il miele nel microonde o a bagnomaria
Sciogliere il burro senza assolutamente farlo bollire
Sciogliere anche la gelatina a bagnomaria o nel microonde dopo che si è ammollata bene
Mescolare miele, burro e gelatina liquefatti e far amalgamare bene, scaldandoli ancora se necessario ma senza mai farli bollire.
Versare il composto ottenuto nel robot insieme allo zucchero a velo e lavorare il tutto a bassa velocità fino ad ottenere un impasto molle. Versare sul piano di lavoro un altro p'o’ di zucchero a velo e trasferire la pasta di zucchero tiepida e sicuramente troppo molle. Lavorarla leggermente con lo zucchero ed aspettare che raffreddi bene prima di iniziare a lavorarla o a colorarla.

DSC_0066 (2)
 
I coloranti sul prontuario AIC non sono presenti e questo è un cruccio comune a molte di noi. Seguendo i consigli di altre foodbloggers e dopo aver telefonato alla ditta per accertarmi che quel “senza glutine” pubblicizzato in rete fosse garantito, ho acquistato on-line questi coloranti in polvere. Per usarli li diluisco con poche gocce d’acqua il che mi costringe poi a riaddensare la pasta colorata con altro zucchero a velo. I risultati sono buoni, anche se come già segnalato il colore rosso e quello nero rendono la pasta più fragile, ma si rimedia usando un po’ di burro sulle dita per lavorare le decorazioni.

018

Per il resto, bisogna solo provare. La pasta deve essere lavorata in piccole quantità alla volta, tenendo il resto dentro la pellicola affinché non secchi. Ben protetta, dura moltissimo tempo fuori dal frigo, basta lavorarla con le mani per riammorbidirla (o se avete fretta si può scaldare leggermente nel microonde).
 
E visto che di pasta di zucchero ne avevo fatta davvero tanta, ho mescolato un po’ di blu e di rosa ed ho decorato anche una semplicissima torta di pan di spagna e crema con una miriade di fiorellini… come i cupcakes, anche questa ha avuto un successo incredibile tra i bambini, che reclamavano a gran voce “la torta viola”… che ho deciso di chiamare, semplicemente, Torta Primavera in onore alla stagione che sta per arrivare.
 DSC_0022 (2)036

… e come sempre concludo che entrambe queste ricette, oltre che belle da vedersi, erano come ogni ricetta qui pubblicata (perché se non merita la frase, allora non la pubblico!!!), semplicemente da…..

6135620333_e55a6c0539_z

… leccarsi i baffi!!!

24 commenti:

  1. Sei incredibile e sai perchè? Perchè nonostante tu faccia un lavoro molto impegnativo, nonostante il lavoro che ti aspetta a casa, tra marito e figli (ominidi e a 4 zampe), nonostante i guai delle persone a te vicine, nonostante tutto questo tu riesci a ritagliarti il tempo che non hai pur di vedere dei bimbi celiaci sorridere e almeno per una volta sentirsi speciali: sei una persona speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena come sempre mi sopravvaluti.... non faccio niente di più o di meglio di tutti i volontari che lavorano con me, e credi il sorriso dei bambini di fronte ai nostri dolci, la loro aria deliziata quando addentano un bombolone ci ripaga di tutta la fatica che facciamo!!! Grazie, e un abbraccio speciale :)

      Elimina
  2. Ciao Anna, queste foto sono una primavera!Complimenti!Bellissime anche quelle del rifugio Ninfa. Magari un giorno ci vado! :)Per risponderti sulla focaccia, calda é il max, ma se vuoi gustarla fredda o il giorno dopo devi riscaldarla un pò in un fornetto o magari su una piastra.A differenza della normale focaccia questa tende ad essere più gommosa.A me piace anche con su le patate a fettine. Magari prima lessate e poi affettate e messe su prima di infornarla, sempre con olio, sale e rosmarino. :) Ma se la vuoi più morbida aggiungi del latte tiepido e lascia l'impasto molto morbido. Io continuo i miei esperimenti.Il mix b della Schar é per ora la farina migliore per pane e pizza per me.Mentre per dolci e crostatine mi trovo meglio con la Biaglut, sempre per pane e pizza. Ma ultimamente ho sempre poco tempo per postare.Ho dei muffins alla ciliegia che erano una meraviglia.Mi riprometto di postare i miei pani e le focaccine che sempre con il mix b sono favolose. Un bacio e a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai diventando davvero bravissima, e la cosa mi fa un piacere enorme visto come l'avevi presa male all'inizio :))))))
      Aspetto gli altri tuoi capolavori... in quanto alla focaccia grazie delle dritte, mi ispira molto! Un bacio a te.

      Elimina
  3. che gran bel lavoro che hai fatto !!!sei stata grandiosa! nopn sono solo bellissimi da vedere ma di sicxuro ottimi da mangiare :-) complimenti a te e auguroni per un giorno che non festeggiamo quotidianamente ;-) bacioni :-X

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia.... confesso che anch'io li trovo bellissimi e ne sono molto orgogliosa, e poi sì, erano davvero buoni, ed è stato bellissimo vederli presi d'assalto in quel modo! In ritardissimo, auguri di cuore anche a te :)

      Elimina
  4. Tutti uguali uguali, carini, carini, fioriti, fioriti...!!! Davvero splendidi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai dimenticato una descrizione: facili facili!!! Grazie Francesca :)

      Elimina
  5. Diventi sempre più brava anche con la pasta di zucchero. Tesoro un abbraccio enorme e che la primavera sia con te anche per adesso! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace troppo lavorarla, e dà un sacco di soddisfazioni anche con ricette facili facili come questa :) Grazie Stefania, sono giorni difficili e non per il mio infortunio, ma voi fb di fb mi regalate spesso un sorriso :)

      Elimina
  6. Bellissimi e super-organizzata visto che hai fatto una produzione da reggimento ..Ci credo che i bimbi volevano la torta è bellissima !! anche io una fettina.Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se potessi,quanto volentieri lo farei! Anche perché dolcetti e torta erano veramente molto buoni. Grazie Valentina :)

      Elimina
  7. anna sei una potenza della natura, avevo già visto tutto su FB e mi era piaciuto da matti, i tuoi cupcake sono meravigliosi, la torta più che mai insomma, una meraviglia delle meraviglie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia ma no, esageri!!! Sia i cupcakes che la torta sono davvero facili facili da fare, non avrei avuto il tempo o la possibilità di fare di più, diciamo che ho ottenuto il massimo con difficoltà minima, e questo... ehm... in effetti contraddistingue un po' tutta la mia cucina :)
      Però grazie, sei un tesoro <3

      Elimina
  8. Risposte
    1. Elisa che piacere mi fanno i tuoi commenti!!! Grazie, anche se è tutto facilissimo :)

      Elimina
  9. Ciao Anna! che meraviglia!! e che colori!!
    Io uso questi coloranti
    http://clienti.loconteshop.com/index.php?cPath=22&sort=2a&page=3
    Li ho acquistati sul loro sito.. e su ogni confezione c'è il marchio dell'AIC.
    Che bello il rapporto che c'è tra noi food blogger GF... ci diamo tanti consigli!! :))))
    baciotti e buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preziosissima la tua dritta... sono andata a vedere, e quei coloranti in gel che so essere molto pratici da usare mi sa che saranno i prossimi che acquisterò. Riescono a dare gli stessi colori brillanti?

      Sì, è vero, è bellissimo questo rapporto tra foodbloggers gf, c'è una solidarietà poco o perlomeno meno presente tra quelle "glutinate"....

      Baciotti a te, e spero un we decisamente migliore del mio.... :(

      Elimina
    2. Io ho comprato tutto ciò che è GF in quel sito.. dai coloranti liquidi a quelli in gel, farine e bagne x torte ed estratti x liquori... Sì, i colori in gel sono brillanti e fantastici!

      Stammi bene Anna.. ti penso sempre.. (una di queste sere ti ho anche sognata, sai?? incredibile!)
      Ti abbraccio! :)

      Elimina
    3. ohmmamma spero non fosse un incubo!!! Io che ti rincorro con le stampelle, "Dammi i tuoi coloranti, dammeli subito!!!". :)))

      Elimina
  10. Sono rimasta incantata dai colori e dalle decorazioni che hai usato!! era un pò di tempo che non giravo fra i blog gluten free...e ne sto facendo un pò la scorta oggi pomeriggio...tante nuove idee per le mie merende e quelle del mio fratellino!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già detto più volte, l'effetto è davvero sproporzionato rispetto alla fatica, sono semplicissimi da fare anche se non posso dire velocissimi, ma se ti anticipi nei tuoi momenti liberi preparando i fiori e le foglie, allora dopo aver fatto i dolcett (che sono, quelli, davvero velocissimi) diventa niente fare la copertura e mettere insieme le decorazioni. E ti divertirai :)

      Elimina
  11. Anna, sono semplicemente senza parole. Gironzolando sul tuo blog avevo già visto le tue creazioni con la pasta di zucchero. Ma questi dolcetti sono semplicemente meravigliosi! Sei bravissima, complimentiiiiii!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary leggi la risposta che ho dato a Marilena.... per di più voi siete in due, e sono certa che sapete fare anche meglio di così. Però mi fa veramente piacere ricevere tutti questi commenti entusiasti!

      Elimina