Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare
Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

lunedì 25 aprile 2011

Dedicato all’Italia, unita e libera



img 029

Questa torta ad onor del vero non l’ho realizzato in questi giorni (in cui ha regnato l’incontrastata regina di Pasqua, la pastiera) ma il mese scorso.


A marzo infatti, nella mia famiglia si festeggiano ben quattro compleanni: quello di mio nipote Andrea, quello di mia nipote Federica, quello di mia figlia Silvia e quello di mia cognata Maddalena. Quest’anno il caso ha voluto che ci riunissimo tutti insieme per festeggiare in un’unica volta tutti i compleanni, e che fosse proprio il 17 marzo… così, con l’Italia unita, i festeggiati erano cinque, e la torta che mi ero presa l’impegno di preparare per tutti era rigorosamente tricolore oltre che come sempre senza glutine!
Ho pensato di postarla oggi che l’Italia dovrebbe nuovamente essere festeggiata ma rimane un po’ in secondo piano visto che questo 25 aprile cade in concomitanza con il Lunedì dell’Angelo.
La decorazione  l’ho copiata dalla torta che Daniela ha portato alla festa della Pentolaccia ma la ricetta è mia ed è stata  molto apprezzata;  era buonissima ,  tanto semplice quanto delicata e morbida. Si tratta di un banalissimo pandispagna bagnato con sciroppo e farcito di una crema pasticciera bella soda, ricoperto di altra crema e decorato con frutta e panna. Eravamo in tanti e quindi l’ho fatta piuttosto grande, e meno male perché sono stati richiesti vari bis! Una bella soddisfazione. Però se la torta non vi serve così grande, basta dimezzare le dosi.

Ingredienti per il pan di spagna: 8 uova, 300  gr di zucchero, 300 gr di farina (ho usato la solita Bi-Aglut "Sfornagusto per pane e paste lievitate", sacchetto da 1 kg), la scorza grattugiata di un limone, 2 bustine di vanillina, 1/2 bicchierino di rhum, 2 bustine di lievito istantaneo consentito per dolci.

Ingredienti per la crema pasticciera: Latte 1 litro, 3 uova intere, 4 cucchiai di farina (ho usato la Maizena), 6 cucchiai di zucchero, la buccia grattugiata di 1/2 limone, 1 bustina di vanillina.
N:B: di solito per la crema pasticciera uso meno farina, per queste quantità ne basterebbero 3 cucchiai, ma ne ho messo uno in più per ottenere una crema bella soda.

Ingredienti per la decorazione: 3 kiwi, un cestino grande di fragole, panna fresca 500 ml, zucchero.

Ingredienti per la bagna: acqua 500 ml, 5 cucchiai di zucchero, 1/2 bicchierino di rhum
img 003img 004
 
Procedimento per il pan di spagna: Montare gli albumi a neve ben ferma. A parte lavorare insieme zucchero e tuorli con un pizzico di sale. Quando il tutto è bello spumoso unire gli albumi montati a neve rimestando delicatamente. Aggiungere la farina ed amalgamare bene, poi la buccia di limone, il lievito, la vanillina ed il rhum.

  img 010  img 013
Versare in una pirofila unta di burro e poi cosparsa di farina e zucchero. Infornare in forno preriscaldato a 160-180°C per circa 35-40 minuti. Far raffreddare bene su una gratella prima di tagliarlo.
Procedimento per la crema pasticciera: ad essere sincera da quando ho il Bimby ci pensa lui…. metto tutti gli ingredienti nel boccale con la farfalla, imposto 90°C per 11 minuti a velocità 3 et voilà…. ho scoperto comunque che si possono mettere tutti gli ingredienti sul fuoco ben mescolati e portarli ad ebollizione a fiamma bassa mescolando continuamente. Al momento che la crema inizia a bollire si addenserà, a quel punto spegnere e far raffreddare.

Procedimento per la bagna: portare ad ebollizione l’acqua con lo zucchero, spegnere, aggiungere il liquore e far raffreddare.

  img 015  img 020
Assemblamento e decorazione della torta: Tagliare il pandispagna in due, appoggiare la parte inferiore sul vassoio di portata, bagnarla con lo sciroppo freddo, passarvi un velo di marmellata e ricoprire con abbondante crema pasticciera.
  img 024  img 022
Posare sulla base l’altro strato di pandispagna, togliere con un coltello affilato la crosticina dura, bagnare con altro sciroppo, stendere un velo di marmellata. e coprire con il resto della crema pasticciera.

  img 025  img 026
Coprire un terzo laterale della superficie della torta con  fettine sottili di kiwi, ed il terzo opposto con delle fettine sottili di fragola.
In un contenitore ben freddo (tenuto in frigo fino a quel momento), montare molto bene la panna fresca con un paio di cucchiai di zucchero a velo. Decorare la parte centrale ed i lati della torta usando il sac-à-poche. Per farlo ho usato i consigli di  Francesca del blog “Torte e decorazioni”,  blog che adoro e dal quale ho tutto da imparare!

  img 028img 027
img 040

Il risultato è stato davvero da …



… leccarsi i baffi!

P.S.: forse non dovrei…. ma  questo video   mi ha molto colpita.


20 commenti:

  1. Questa torta è incredibilmente bella :) Tutta da gustare!!!

    RispondiElimina
  2. ma ti è venuta bellissima! splendida la decorazione a canestro con la panna (sono andata subito sul link!)

    troppo brava!

    auguri per il 25 aprile

    RispondiElimina
  3. bellissima! e poi quella decorazione a canestro uao!

    RispondiElimina
  4. oltre ad essere bravissima hai una fantasia incredibile Anna!! Complimenti questa torta fa veramente onore al nostro paeseeeeee!!

    RispondiElimina
  5. Brava, brava, brava e ancora brava. Altre parole sono inutili :)

    RispondiElimina
  6. Davvero, i complimenti sono superflui...mamma mia. Tanti auguri cara, un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. ciao anna complimenti proprio una bella torta, significativa e golosissima grazie per la ricetta bacioni a presto rosa,)

    RispondiElimina
  8. E lecchiàmoceli, questi baffi...anche perchè dire di no ad un dolce del genere è semplicemente folle...

    Tanti baci*

    Mddy

    RispondiElimina
  9. Anna ma come fai a fare sempre dei dolci così belli???? (Anche buoni, direi...)!
    Brava... anzi bravissima!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. Sei bravissima!!! PerchE´non abitiamo piu´vicine???

    RispondiElimina
  11. Anna sei stata bravissima altro che tanto da imparare il canestro e perfetto!! i mie primi non erano mica cosi....
    Perfetta in tutto e senz'altro buonissima..la nonna be rispetto...
    Un abbraccio Francesca

    RispondiElimina
  12. che meraviglia questa torta! complimenti, un ciao da Helga e la pelosotta Magali

    RispondiElimina
  13. Una torta meravigliosa per festeggiare la tua famiglia e anche un giorno speciale. Quanta maestria nelle decorazioni!
    Concordo: il video fa molto riflettere
    Baci Baci

    RispondiElimina
  14. Ringrazio tutte di cuore per i complimenti, che però non merito perché in realtà si tratta di una torta davvero semplice da realizzare! Il vero impegno è stato il pezzo centrale a canestro, ma per questo i complimenti vanno a Francesca che spiega in mmodo davvero chiaro la tecnica per eseguirlo, tanto che pur facendolo per la prima volta non ho avuto difficoltà.
    E con questo penso di aver risposto a tutte :)

    In quanto al video... si commenta da sè :(

    Buon fine settimana!

    Anna

    RispondiElimina
  15. Oddio oddio oddio!!!
    Ma è strafavolosa!!!
    Io e la dieta non siamo compatibili via!
    E poi a me piacciono gli uomini e "dieta" è femminile..
    Nun se pole fà ovvia!

    Il video non riesco ad aprirlo, lo vedrò un'altra volta sperando che me lo apra!!

    Ti sbaciucchio tutta (sulle guance) mia sweety adorata!!
    Eheheheh! ;)

    Ah ho i turni di Maggio, domani pomeriggio, da lavoro, ti mando una mail se non ho emergenze (come lo scorso pomeriggio che sono uscita alle 22,20 anzichè alle 21,00 sob sob!)

    SMACKKKK

    RispondiElimina
  16. Ho conosciuto solo oggi il tuo blog.
    Volevo ringraziarti tantissimo di condividere le tue ricette.
    Tornerò spesso a leggerti e quando sperimenterò qualche ricetta, ti saprò dire il risultato.
    Grazie ancora.
    Francesca

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna
    ieri mi sono imbattuta per caso nel tuo blog...sono una mamma di 39 anni da 5 ho scoperto di essere celiaca. Sperimentavo un ciambellone al ciccolato, venuto buono di sapore, ma non riesco a capire perchè mi abbia fatto male!Sospetto il lievito pan degli angeli perchè era vanigliato, ma l'azienda lo dava come sicuro per i celiaci. Il resto degli ingredienti era tutto spiga barrata...insomma ero alla ricerca di qualche consiglio e sono finita nelle tue meravigliose creazioni: complimenti!Mi fa ben sperare che è possibile realizzare cose così belle e così buone anche per noi!
    Grazie per mettere a disposizione la tua esperienza...
    Oggi sto sperimantando la pizza (metà dose di farina (farmo), metà maizena)lievito shar. E' in lievitazione:speriamo venga bene!!
    PS-Un saluto alla bellissima Pisa, ci vengo spesso per lavoro (sono allo Zooprofilattico di Roma) mi occupo di formazione e abbiamo una sede anche a Pisa, nel settembre del 2010 sono salita sulla torre esprimendo un grande desiderio, si è realizzato dopo 9 mesi:la mia bellissima Arianna!
    Un saluto e ti contatterò presto per qualche consiglio sulle tue meravigliose torte
    Marzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marzia sono commenti come i tuoi che mi danno la spinta per continuare a curare questo blog anche quando la mancanza di tempo o la stanchezza rendono la cosa faticosa. Cucinare senza glutine non è difficile, bisogna solo entrare in una nuova mentalità, dopo cinque anni non credo che ti sia ancora ostico :)
      Sono qui per qualunque consiglio tu abbia bisogno, spero solo di essere all'altezza delle tue aspettative :) Puoi contattarmi anche via mail se vuoi.
      Sulla torre, ora che l'hanno restaurata ed è tornata al suo antico splendore, devo tornare anch'io... avrei un desidero enorme da chiedere, un miracolo... chissà.
      A presto e grazie :)

      Elimina
  18. Ciao Anna complimenti per il blog e' stupendo! E' solo un anno che ho scoperto di essere celiaca e sinceramente con il mangiare sono ancora in alto mare: un disastro!!!! Volevo chiederti un informazione: per quanto riguarda il pan di Spagna se invece delle varie farine uso solo la fecola di patate o l'amido di mais viene bene lo stesso? Se si con quali dose??? Grazie francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca :)
      Per la tua domanda sulle farine naturali ti mando questo link, è un altro blog senza glutine, lei si chiama Anna Lisa ed è bravissima. Il suo pan di spagna è fatto con farina di riso, fecola di patate e maizena.

      http://senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.it/2012/07/pan-di-spagna-senza-glutine-con-kenwood.html

      Grazie e non scoraggiarti, l'inizio è durissimo per tutti, ma quando arrivano i primi buoni risultati ti sentirai molto gratificata :)

      Fammi sapere, se ti va :)

      Elimina