Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

domenica 2 ottobre 2011

Crostata senza glutine di fichi e limoni

028
L’estate se ne sta andando in punta di piedi, per non lasciarci troppi rimpianti, mentre i colori in giardino cambiano e la temperatura della notte si fa sempre più bassa. Oggi dopo tante domeniche al mare, riprendo finalmente la mia vecchia abitudine di cucinare qualcosa di buono, mentre a ricordarmi questa bella e lunga estate mi tengono compagnia le tante cose raccolte negli anni sulle spiagge francesi, spagnole, croate,  ed ovviamente italiane. Spero di riprendere, da oggi, a scrivere un po’ più spesso su questo blog… lavoro, tempo, morale permettendo.
Quando Stefania ha indetto il suo contest st(renne) ho deciso che avrei partecipato in tutte le maniere, malgrado quel tiranno del tempo che mi impedisce troppo spesso di usarlo come vorrei. Oltre alla mia cronica mancanza di tempo avevo un altro problema, quello di trovare i fichi freschi, e mentre al primo riesco a rimediare sacrificando le ore della notte o della domenica, al secondo non c’è stato scampo. Per fortuna Stefania accetta anche ricette con i fichi secchi Sorriso
Ed eccola. Ho preso spunto da questa ricetta, ma l’ho modificata  basandomi soprattutto sul fatto che non ero sicura di apprezzare il sapore molto dolce del fico secco e ricordando una marmellata meravigliosa che mia mamma faceva con i fichi del nostro albero, che ovviamente non c’è più. Lei per attenuare il dolce dei fichi e dello zucchero ci abbinava pezzi di limoni che faceva cuocere insieme, il risultato era semplicemente poesia.
Ecco la mia ricetta:
Ingredienti:
Per la pasta frolla: 250 gr di farina Bi-Aglut (sacchetto da 1 kg), 1 uovo intero, 120 gr di burro, 120 gr di zucchero, un cucchiaino colmo di lievito istantaneo consentito (da prontuario, Colombo), un pizzico di sale.
Per il ripieno: 200 gr di ricotta, un cucchiaino di cannella in polvere, 45 gr di burro, 1 uovo, 150 gr di zucchero, 250 gr di fichi secchi (ho usato i Noberasco da agricoltura biologica), 200 ml di panna, 1/2 limone non trattato.
Procedimento:
Per la pasta frolla: impastare velocemente insieme tutti gli ingredienti, farne un panetto e mettere in frigo avvolto nella pellicola. Mentre la frolla riposa in frigo, preparare il ripieno.
Per il ripieno: tagliare a fettine tutti i fichi escluso tre. Tagliare a fettine sottilissime il mezzo limone, togliendo man mano i semi. Far sciogliere in una padella antiaderente il burro e far rosolare  fichi e limoni. Aggiungere il cucchiaino di cannella in polvere, poi lo zucchero e 1/2 tazza di acqua.  Far sciogliere bene lo zucchero e cuocere per almeno 20 m’, aggiungendo acqua se necessario. Infine far asciugare bene fino a far caramellare lo zucchero, e versare la panna. Mescolare bene e far addensare un po’. Lasciar raffreddare. Nel frattempo lavorare la ricotta con l’uovo . Mescolare con la composta di fichi raffreddata.
Stendere il panetto di pasta frolla e foderarne la teglia che avrete scelto. Bucherellare il fondo, appoggiarvi della carta da forno e dei fagioli secchi, ed infornare a 180°C per circa 20 minuti. Far raffreddare dopo aver tolto carta e fagioli.
Riempire la crostata con il ripieno di ricotta, decorare con i tre fichi secchi messi da parte, rimettere in forno per circa 15 minuti. Far raffreddare, cospargere di zucchero a velo vanigliato.
027
003
… ed ovviamente….
S5PCA0W6LDHCATBCMB0CAJE9BFPCAOIUG1VCAJ3MQXTCAI2UEFCCA666479CARDVNS0CAPAFH8HCA6YOVZ3CAYIV2PRCA16LYHICAC25PP0CA9VUYALCARCO162CANXRKP5CAMA3NNXCAS98RATCA3TYCII
… leccarsi i baffi! Sorriso
Per chi non lo avesse capito, con questa ricetta partecipo alla lodevolissima iniziativa di Stefania, un impegno grande che cercherò di mantenere anche nei prossimi mesi, e non per il pur bellissimo premio,  ma per continuare a sentirmi parte di questo meraviglioso popolo di foodbloggers Sorriso

(st)renne_GF

11 commenti:

  1. Qui l'autunno non esiste...è ancora caldo e temo che quando arriveremo il tempo freddo sarà freddissimo! Ottimo quindi far scorta di crostate.
    Buona domenica carissima, la lavatrice chiama...

    RispondiElimina
  2. Buonissima! E bellissima la composizione!
    P.s. Bellissimi i ricordi delle estati...

    RispondiElimina
  3. Ciao carissima, un bacione. La crostata ha un gran bell'aspetto, eh? Fichi secchi, fichi freschi, ma chisseneee?? Un abbracciddu.

    RispondiElimina
  4. ciao Anna, questa tua torta è meravigliosa, usare i fichi secchi è stata un'idea eccellente, non so se con i freschi avresti avuto la stessa consistenza :)
    Anch'io l'ho pronta da postare, alla Stefania, la mia ricetta -torta- per il contest :)
    bacione!

    RispondiElimina
  5. Favolosa la tua crostata ai fichi e limoni *O*!
    Giuliana

    RispondiElimina
  6. ciao siamo ancora in estate dalla temperatura che c'e', cque complimenti per la tua stupendissima torta, grazie per la ricetta e in bocca al lupo per il contest baci rosa a presto.)

    RispondiElimina
  7. Ciao, sono nuova della squadra e ultimamente mi sto documentando presso voi (bravissime) blogger per ri-organizzarmi un po’ la cucina… Ho una domanda: le varie paste frolle e brisée (vedo che come quelle glutinose ce ne sono di varie versioni) si possono congelare come quelle tradizionali? Questo darebbe ottimi vantaggi in cucina permettendo di fare una scorta pronta all’occorrenza. Grazie infinite e complimenti per il bellissimo e utilissimo blog! Ciao, Sara. – p.s. copierò le tue brisée per una cena :)!!

    RispondiElimina
  8. ma che meraviglia!!! brava Anna, de la perfection quoi!!
    bacioni :X

    RispondiElimina
  9. Che bella!! I fichi sono un'altra delle mie passioni ...e devo proprio pensare a come liberarmi degli ultimi rimasti (secchi) ... terrò a mente questa favolosa crosatat, grazie!

    RispondiElimina
  10. Complimentissimi, grazie a Stefania e al suo contest mi si sta apreendo un nuovo mondo tra i foodbloggers!!! In bocca al lupo, e buona domenica, Flavia

    RispondiElimina