Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

sabato 1 dicembre 2012

Le ricette di Gianna: Carla’S Shot Pastries


Una nuova bella ricetta di Gianna:

9-pronti


Carla è la mamma del mio fidanzato (chiamarla suocera non mi piace, sia per il connotato sgradevole insito in questo appellativo, sia perché noi non siamo sposati: non ho quindi di che lamentarmi, visto che una suocera non ce l’ho!). Più che una suocera, inoltre, lei è una vice-mamma, per me che la mamma l’ho lontana mezza Italia. Quando mi sono trasferita nella casa che attualmente divido con il mio innamorato, Carla mi (ci) ha gentilmente regalato una serie di utensili per la cucina, tra cui una macchina per stendere la pasta e una “sparabiscotti”, oggetti dei tempi del suo matrimonio, da lei mai utilizzati. Essendo quindi immacolati, avevano per me anche l’importantissimo pregio di essere “incontaminati” da farine contenenti glutine, visto che l’insediamento in casa nuova coincideva -ahimé- con la diagnosi di celiachia. Di qui lo strano nome della ricetta: shot come ‘sparo’ (ma anche come shot di alcoolici: non vanno giù forse anche loro come un singolo ‘sorso’ -pardon, ‘morso’?!); pastries come pasticcini.
È la prima volta che mi cimento con la sparabiscotti. Ho quindi (come sempre faccio) letto qua e là un po’ di ricette e, trovato l’assetto più congeniale al mio gusto ed alla mia esperienza, ho iniziato a lavorare. La base che ho seguito, lo dico per correttezza, è quella di Giallozafferano, con qualche piccola modifica personale. Ho dimezzato le dosi suggerite perché non ero sicura della riuscita, essendo il primo esperimento, e perché non volevo ritrovarmi con una montagna di pasticcini (che poi avrei finito per divorare tutti); visto il risultato, comunque, può valere la pena anche fare la dose intera, se ci sono tanti golosi nei dintorni!

Ingredienti (quelli contrassegnati da ** devono essere garantiti senza glutine come da etichetta o prontuario AIC)

- 125 g di burro morbido, a temperatura ambiente
- 75 g di zucchero a velo **
- 1 uovo a temperatura ambiente
- 190 g di farina Biaglut (sacchetto da 1 kg)
- 1 bustina di vanillina **
- la punta di un cucchiaino di lievito per dolci **
- la scorza grattugiata di un’arancia non trattata (nel mio caso, anche questa è di Carla!)
- Qualche ciliegina candita **

Preparazione

Con uno sbattitore elettrico (per chi ce l’ha, va benissimo il Bimby o una planetaria) montare il burro a pezzetti insieme allo zucchero a velo e alla scorza di arancia grattugiata

         1-burro  2-burro e zucchero
3-scorzetta arancia


Far andare le fruste per 5-7 minuti, fino ad ottenere un composto molto morbido, spumoso ed omogeneo.
Aggiungere l’uovo (non freddo ma portato a temperatura ambiente da qualche ora!) e sbattere ancora fino a che non sia tutto molto ben amalgamato.


      4-farina  5-impasto finito

Quando sarà tutto ben montato, spegnere le fruste elettriche ed aggiungere la farina, il lievito, la vanillina, il pizzico di sale e mescolare bene il composto con un cucchiaio di legno o una spatola
Preriscaldare il forno a 180°.

             6-sparabiscotti  7-biscotti 1

Trasferire l’impasto con l’aiuto di un cucchiaio all’interno della sparabiscotti e iniziare a formare i pasticcini all’interno di una teglia antiaderente senza imburrarla preventivamente né ponendovi un foglio di carta da forno: i biscotti si staccheranno benissimo dopo la cottura (ero titubante anch’io ma ho letto che la presenza di burro o di carta da forno rende difficile l’adesione dell’impasto mentre lo si rilascia dalla sparabiscotti)


8-biscotti 2


Decorarli, a piacere, con ciliegie candite, frutta secca, o secondo il proprio gusto personale.
Infornare a 180° per 10 minuti, controllando che non assumano colorito durante la cottura: vanno estratti dal forno ancora bianchi, anche se non sono perfettamente induriti: solidificheranno meglio durante la fase di raffreddamento, e rimarranno friabilissimi.


9-pronti
 

I Carla’s shot pastries sono deliziosi! Uno tira l’altro, e vi posso garantire che superano brillantemente, per gusto e consistenza, la sfida dell’assenza di glutine tra gli ingredienti!














6 commenti:

  1. Vanno provati, sono squisiti! Si sciolgono in bocca! Grazie!

    RispondiElimina
  2. Fantastici! Voglio anche io la sparabiscotti! Ora scrivo la letterina a Babbo Natale ^_^

    RispondiElimina
  3. Anch'io la voglio!!! E questa frolla montata la devo provare, mi dà l'idea di una cosa deliziosa. Tu ci fai anche le crostate o diventa troppo friabile?

    RispondiElimina
  4. Credo che per le crostate non regga. È veramente molto fragile. Ma puoi provare a perfezionarla

    RispondiElimina
  5. LI HO FATTI!!!
    Nonostante abbia litigato brutalmente con la sparabiscotti,
    nonostante il mio forno non mantenga i 180°C,
    nonostante mi mancassero i canditi...
    Sono venuti buonissimi!!! Friabili, morbidi e di gran gusto! Non sono belli come i tuoi ma pazienza, mi allenerò.
    Grazie ancora, le tue shot pastries hanno allietato la mia colazione di stamane!

    RispondiElimina