Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

giovedì 6 dicembre 2012

Quanti modi di fare e rifare: i mostaccioli al cioccolato di Vicky



DSC_0863

Questo mese Quanti modi di fare e rifare, con questi biscotti speziati e cioccolatosi, mi ha fatto due regali: il primo, una ricetta gluten-free, quindi senza la necessità di sperimentare o inventare niente; il secondo, mi ha riportata indietro nel tempo, a  una ricetta che non fa parte di quelle tradizionali della mia famiglia pur essendo un dolce dalle origini napoletane, ma che mi ha ricordato invece i miei inverni nel nord, quando a casa delle amiche nel periodo natalizio mi venivano offerti i Lebkuchen ed io assaporavo deliziata quel profumo e sapore speziato, e quel contrasto tra il dolce del biscotto e l’amaro del cioccolato fondente. Ecco, mi hanno ricordato molto i Lebkuchen questi mostaccioli, ed ora che li ho scoperti… chi li molla più!

Mi sono attenuta quasi strettamente alla ricetta di Vicky, facendo solo piccole modifiche in corso d’opera. Qui sotto la ricetta originale, tra parentesi le mie modifiche:

Ingredienti: (attenzione: perché questa ricetta sia idonea all’uso di un celiaco, è necessario che gli ingredienti contrassegnati da **  riportino sulla confezione la spiga sbarrata o claim senza glutine stampato sopra, o che siano presenti nel prontuario degli alimenti certificati gluten free, redatto dall’Associazione Italiana Celiachia)
  • 200 grammi di farina di grano saraceno **
  • 100 grammi di farina di mandorle ** (l’ho fatta da me con il Bimby)
  • 100 grammi di farina di riso **
  • 50 grammi di farina di nocciole ** (l’ho fatta da me con il Bimby)
  • 50 grammi di maizena
  • 200 grammi di mandorle pelate e tostate (non le ho usate)
  • 400 grammi di zucchero
  • 6 grammi di ammoniaca (ho usato 1/2 bustina di lievito istantaneo **)
  • 1 succo di arancia (buccia d’arancia essiccata e triturata)
  • 180 grammi di acqua calda
  • 15 grammi di pisto (l’ho fatto macinando le spezie indicate: 12 chiodi di garofano, mezzo cucchiaino di noce moscata, mezza stecca di cannella, anice stellato, 1/2 cucchiaino di cannella in polvere)
  • Per la copertura:
  • 200 grammi circa di cioccolato fondente **
  • acqua
Per i mostaccioli ripieni:
  • 1 cucchiaino di granella di nocciole (per ogni dolce)
  • canditi ** (non li amo, quindi non li ho usati)
Procedimento
  1. In mancanza del pisto tritate le spezie in polvere sottile. 
  2. Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una palla morbida non appiccicosa, se serve aggiungete un po’ di farina. Pur non avendo usato il succo d’arancia non ho aggiunto acqua, perché l’impasto era morbido)
  3. Lasciate riposare circa 15 minuti.
  4. Stendere l’impasto e ritagliate le forme, cuocete in forno a 150 gradi per 15-20 minuti.
  5. Per i mostaccioli ripieni, ritagliate le forme con un coppapasta, riempire con canditi e granella di nocciole e chiudere con un altro disco di sfoglia.
  6. Sfornare, lasciare raffreddare e coprire con il cioccolato sciolto sul fuoco con acqua. 

DSC_0860

Il problema più grande è stato coprire con il cioccolato fuso… prima troppo denso, poi troppo liquido, per fare la copertura ho fatto un discreto caos e certamente non ne è risultata una copertura perfetta. Inoltre, consiglierei a chi vorrà sperimentare la ricetta di preparare tutto almeno il giorno prima, affinché il cioccolato solidifichi bene e non succeda, com’è successo a me ed ai miei ospiti, di doverci leccare le dita sporche di cioccolato come dei bambini Sorriso

Per il resto… una melodia. Il giorno dopo erano ancora più buoni, con la loro copertura croccantina e l’interno morbido e profumatissimo. Sanno di festa, di Natale, di calore e di coccole.

DSC_0864

Insomma come per tutte le altre ricette di Quanti modi di fare e rifare, anche stavolta…

nostro banner

…ci siamo decisamente….

DSC_0304

… leccati i baffi! Sorriso

26 commenti:

  1. Din..din..din..Natale sta arrivando :-) Buongiorno cara Anna!
    Le nostre cucine oggi profumano di spezie, di festa, di attesa..quante meravigliose versioni dei mostaccioli napoletani, una più golosa dell'altra!! Nel ringraziarti per il tuo bellissimo, prezioso contributo alla nostra iniziativa, ti auguriamo di cuore un sereno Natale ed un fantastico 2013!
    A ritrovarci il 6 di gennaio con i Baci di dama
    Un abbraccio
    La Cuochina :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cuochina,e a ritrovarci con la Befana ;)

      Elimina
  2. I baffi c'è li siamo le cari anche noi nella contea di Camelot....e siamo dispiaciuti di aver fatto solo metà dose!

    Buone feste e ci si legge a gennaio!

    RispondiElimina
  3. la tua versione ha dato dei biscotti ben fatti e molto lucidi, una bella copertura, anche per me è stata la cosa più complicata, invece i tuoi mi piacciono...un caro saluto

    RispondiElimina
  4. Li voglio anch'io!!!
    Quanto mi mancano i mostaccioli... Sarà il dolce che offrirò a Natale a fine pranzo.

    RispondiElimina
  5. leccarsi le dita dopo il dolce.. ci sta bene :D ihihi! ottime le tue variazioni! io questa volta li ho rifatti glutinosi per provare un po' la differenza :) ciao cara grazie!

    RispondiElimina
  6. Buonissimi...io sono una frana con il cioccolato fuso da versare per ricoprire...sono davvero da vetrina di pasticceria!!
    Baci,
    Ellen

    RispondiElimina
  7. Belli belli belli!
    A Napoli, in pasticceria, i mostaccioli quasi sempre sono molto grandi e decisamente "croccanti". Io invece li preferisco un po'più morbidosi e volentieri mi lecco sia i baffi che le dita!!
    E poi, anche se non c'entra con il mostacciolo in carne ed ossa, come mi piace la formula che hai usato per segnalare gli ingredienti pericolosi! Anche quella sarà sicuramente fonte di ispirazione!
    Un bacione
    Gaia

    RispondiElimina
  8. Bellissimi i tuoi mostaccioli Anna cara, complimenti! Preparati il giorno prima avranno la copertura perfetta ma vuoi mettere leccarsi le dita dal cioccolato?? :-D
    Un abbraccio e grazie!!

    RispondiElimina
  9. Bellissimi e finalmente gluten-free, spiga barrata permettendo.
    Anch'io mi sono leccata i baffi e non solo.
    Baci carissima Anna e buone feste. Alla prossima :)

    RispondiElimina
  10. DECISAMENTE CI SIAMO!! Belle anche le foto con l'anice stellato. A me son piaciuti anche di più il giorno dopo!

    RispondiElimina
  11. In effetti cosi` tondi somigliano molto ai lebkuchen.....bellissimo leccarsi le dta di cioccolata!
    francesac

    RispondiElimina
  12. la parola melodia rende bene... concordo con te sono buonissimi e il croccantino esterno e la morbidezza esterna è un gioco di consistenze piacevole..w il Natale!

    RispondiElimina
  13. che belli che ti sono venuti davvero i miei complimenti!!!

    RispondiElimina
  14. Decisamente il parere del "buongustaio" dell'ultima foto è decisivo!
    Era in buona compagnia, anche noi ci siamo leccati i baffi...è vero ci siamo!
    Buona serata e auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è "scappato" un decisivo di troppo... il parere del "buongustaio" è risolutivo!

      Elimina
  15. Ciao Anna, anch'io mi sono leccata i baffi. E' stato utilissimo imparare a fare questi dolcetti.... un bacio a presto

    RispondiElimina
  16. ora che li vedo mi viene in mente dei dolci che c'erano a casa di mia nonna quand'ero piccola. ne ricordo proprio chiaramente il profumo, che intuisco essere quello che descrivi tu.
    che bontà! e ti sono venuti proprio bene.
    un abbraccione

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna!
    Bellissimi i tuoi mostaccioli! Pur non avendo tanto tempo alla mia disposizione, li ho glassati e li ho lasciati alla casa di campagna per un paio di giorni, prima di ritornarci e prenderli. Così li ho trovati belli e del tutto solidificati!
    Buone feste cara!

    RispondiElimina
  18. Hai riportato anche a me indietro nel tempo e visto che adesso la ricetta gluten free ce l'ho, li faccio! :*

    RispondiElimina
  19. Buoni vero?
    E comunque leccarsi le dita è divertente! ;)
    Buon Natale anche a te!

    RispondiElimina
  20. confermo che i mostaccioli sono più buoni i giorni dopo, comunque non è stato bellissimo leccarsi le dita sporche di cioccolato? secondo me si!!

    RispondiElimina
  21. eccoci..
    ciao buona domenica
    con i tuoi mostaccioli bellissimi e profumati ci siamo coccolate e leccate...le zampette!! Riprendiamo il volo piene di energia.
    Cari auguri, ci vediamo il 6 gennaio a casa di Artù e
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  22. Mmmmh.... come sono buoni i mostaccioli!!
    Bellissimi e delicati, ne sento già il profumino!
    Li adoro, ma non li ho mai preparati. Vedendo la tua ricetta mi è venuta improvvisamente voglia. Questa è l'occasione giusta per prepararli, finalmente.
    Mi segno la ricetta,
    grazie per averla condivisa con noi :)
    Buona serata
    Incoronata

    RispondiElimina
  23. una ricetta magnifica! eseguita a regola d'arte come sempre :-D mia mamma li fa due volte l'anno i mustazzoli ma non con la cioccolata, buona domenica e baci :-X

    RispondiElimina